TU HAI PAURA DI VINCERE?

Quello su cui però volevo porre oggi l’attenzione è come anche chi non è uno sportivo o non è un agonista può vivere la paura di vincere, ossia la paura di riuscire ad avere successo nella vita.

In ogni circostanza che caratterizza la nostra vita essenzialmente abbiamo il compito di raggiungere dei traguardi, degli obiettivi più o meno sfidanti. Lo vediamo chiaramente come la differenza tra una persona che vive serenamente e che appare soddisfatta della sua vita è essenzialmente, che questa persona riesce a conseguire le mete che si era prefissata, sfidandosi ogni volta ad uscire dalla sua “comfort zone”.

La paura del successo invece è quella sensazione subdola, sottesa alle nostre azioni, di cui non siamo consapevoli e che per questo prende il sopravvento. Ci porta ad agire con un’ottica di distruzione delle cose.

Pensateci:

  • Avete finalmente trovato un partner che sembrava “idoneo” alla vostra persona, eppure nell’esatto momento in cui avete iniziato a capire che “la cosa stava andando anche bene” iniziate a creare una serie di meccanismi per modificare (in peggio) la relazione.
  • Avete lavorato duramente su quel progetto che avrebbe potuto far svoltare la vostra carriera, siete stati precisi, attenti, stimolanti ed entusiasmi, quasi fino alla fine. Poi ecco che poco prima della sua presentazione vi sentite presi dall’ansia, iniziate a mettere in discussione tutto il lavoro che avete fatto e a modificarlo senza criterio distruggendo la logica che lo aveva generato.

Potrei continuare all’infinito elencando tutta una serie di circostanza nelle quali nell’esatto momento in cui si raggiunge la consapevolezza che così “sta funzionando” si molla la presa lasciando che la situazione, in breve tempo degeneri e fallisca.

La paura di vincere, di riuscire ad ottenere successo nella vita è determinata da molteplici fattori che riguardano essenzialmente il giudizio e l’immagine che abbiamo di noi stessi come persone. Se pensiamo infatti di non meritare, di non valere sufficientemente, di non riuscire a gestire ruoli o responsabilità maggiori, di non avere le necessarie competenze, se ci sentiamo insomma fragili e insicuri, siamo facili preda della paura di vincere.

Come sconfiggerla?

Stiamo parlando di una paura e quindi il lavoro come tale riguarda sempre la gestione delle proprie emozioni, la presa di coscienza di chi siamo realmente e di quello che valiamo.

Prendete in mano la vostra vita, guardate in faccia chi siete, fatevi aiutare da un professionista a rielaborare le vostre paure, e guadagnatevi il successo che meritate!

Buona giornata!

Sarah

Torna indietro…

Share Button
 
Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato su argomenti che esplorano la crescita personale ed emotiva, puoi seguirmi sulle mie pagine di facebook “Psicologia“ e "Psiche - ψυχή", oppure aggiungermi su Facebook per sottopormi le tue curiosità e i tuoi dubbi.
Vuoi commentare e condividere con noi le tue esperienze o avere il parere di uno psicologo o psicoterapeuta? Iscriviti al gruppo di Psiche “Psiche e benessere
 

Sarah Chreyha

Sono una persona che crede molto nel potenziale insito in ognuno.
Mi piace definirmi curiosa ed entusiasta, amo scoprire e sperimentare cose nuove, amo mettermi in gioco in situazioni fuori dalla zona di confort, fuori dalle consuete abitudini. Credo infatti che ogni persona solo andando oltre il suo ordinario può scoprire il suo vero potenziale.

Se volete mettervi in contatto con me seguite la mia pagina fb: MIND WELLNESS - BENESSERE E PSICOLOGIA DI SARAH CHREYHA,
scrivetemi a: s.chreyha@tiscali.it
o chiamatemi al 3338693734.

Latest posts by Sarah Chreyha (see all)

Commenti

commenti