LA TIMIDEZZA PUÒ RENDERTI ANTIPATICO

Solo i timidi sanno quante e quali difficoltà hanno dovuto superare.

Tra tutte ciò che preoccupa – e spesso ferisce –  è l’essere fraintesi.

Alcune cose che comunichi possono essere percepite in modo diverso rispetto a come avevi previsto.

Il tuo bisogno di proteggerti, di avere la giusta distanza, può  fare sentire l’altro non voluto, e questo – nel complicato vortice della comunicazione – può diventare qualcosa di questo tipo: “Se tu non mi vuoi, se tu prendi così le distanze da me, le prendo anche io da te”.

Fraintendimenti così possono mettere in crisi le persone timide e distanziarle ancora di più dalla relazione che – con diversi sforzi – stavano iniziando a tessere.

Gli errori della comunicazione complicano sempre le cose.

LA TIMIDEZZA SPESSO È FRAINTESA PER QUALCOS’ALTRO

Qui di seguito ti propongo sei ipotesi sul perché possono verificarsi alcuni errori della comunicazione nel tuo mondo relazionale, se anche tu sei una persona timida.

 

#1 Il tuo imbarazzo può essere percepito come una forma di scarso controllo su una situazione che in realtà per te è gestibilissima.

#2 La tua insicurezza può essere vista come incapacità.

#3 La tua esitazione può essere confusa con la lentezza.

#4 Il tuo essere in difficoltà nei contesti affollati può venire frainteso con il tuo annoiarti.

#5 Sentirti assalito dalla necessità di essere sempre adeguato nel gestire ogni relazione, può renderti teso, nervoso e portarti involontariamente a squalificare il tuo interlocutore.

#6 Il tuo essere iper-critico può farti perdere importanti occasioni perché non ti senti all’altezza di riuscire a gestirle con tutte le tue capacità.

 

Cerchiamo per questo di ricordare tutti che in fondo dentro l’anima di un timido molto spesso vive una mente brillante, audace, spontanea e fantasiosa.

 

Psicologia relazioni e sistemi

dott.ssa Gaia Berio, PSICOLOGA –  348 6028718 – 371 3095423 – 010255720

Via Antonio Stradivari 6, MILANO –  (zona Loreto)
Via San Luca 12/29, GENOVA
Piazza Golgi 23, ARENZANO (GE)

COME SUPERARE LA TIMIDEZZA

Share Button
 
Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato su argomenti che esplorano la crescita personale ed emotiva, puoi seguirmi sulle mie pagine di facebook “Psicologia“ e "Psiche - ψυχή", oppure aggiungermi su Facebook per sottopormi le tue curiosità e i tuoi dubbi.
Vuoi commentare e condividere con noi le tue esperienze o avere il parere di uno psicologo o psicoterapeuta? Iscriviti al gruppo di Psiche “Psiche e benessere
 

Gaia Berio

Attualmente lavoro perloppiù a Genova. Sono psicologa e psicoterapeuta in formazione, mi occupo di consulenze alla persona, alla coppia e alla famiglia usando l'approccio relazionale-sistemico, lavoro spesso affiancata da colleghi di altri orientamenti, collaboro da anni con un centro anti-violenza e ho esperienza nel trattamento della disabilità. Credo che la psicologia ci consenta un’azione semplice, talvolta nascosta dietro un’ombra: autorizzarci a credere in un cambiamento del nostro modo di osservare il mondo e le relazioni che lo abitano.

Commenti

commenti