AMORE NON CORRISPOSTO, COME COMPORTARSI

Amare senza essere corrisposti è un’esperienza che può capitare a chiunque ed, è inutile nasconderselo, fa male. Soprattutto se la persona per cui ci siamo innamorati fa parte della nostra quotidianità. Ci sono casi, ad esempio se lui è un collega d’ufficio o un ragazzo conosciuto in palestra, in cui siamo costrette ad incrociare quello sguardo tutti i giorni, celando i nostri sentimenti e provando imbarazzo per quell’amore non corrisposto.

All’inizio è difficile rendersene conto, eppure il rifiuto, per quanto dolore provochi, può essere superato. A confermarlo è il dottor Adam Perkins, docente di neurologia del King’s College di Londra: “il dolore per il rifiuto è naturale, ma può essere superato attraverso l’apprendimento, soprattutto per le persone più sensibili”.

La vita non è sempre come la desideriamo, nasconde insidie e sorprese. Quello che possiamo fare, però, è non farsi trovare impreparati, reagire alle difficoltà e trarre da ogni situazione un insegnamento in grado di farci crescere come persone. Partiamo da qui, dal considerare questa situazione come un ostacolo che la vita ci ha posto davanti. In questo articolo cercheremo di capire come comportarsi per superare e dimenticare un amore non corrisposto.

Come affrontare un amore non corrisposto

Dichiarare il proprio amore è un atto di fiducia. Permettere a qualcuno di conoscere il proprio mondo interiore, mostrandosi nudi al suo cospetto, richiede coraggio.
Quando questa fiducia non viene corrisposta il dolore che ne consegue è forte. I sentimenti che possono investirvi vanno dalla rabbia allo sconforto, dalla tristezza all’ angoscia. È una reazione normale: il vostro orgoglio è ferito, e tutti i progetti che avevate in mente si sono sciolti come neve al sole. Forse non sapete che potete incanalare quest’energia negativa e trasformarla in un’occasione di crescita personale.

È il momento di reagire, affrontare la realtà senza paura, ma, allo stesso tempo, senza sopprimere i sentimenti. Vediamo come affrontare un amore non corrisposto:

  • non nascondete le lacrime: essere rifiutate fa soffrire, ma questo dolore è il primo passo per ripartire. Date sfogo alla vostra tristezza: piangere non è sbagliato; al contrario, attraverso le lacrime vi libererete di quelle energie negative che vi impediscono di voltare pagina. Un amore non corrisposto non deve essere fonte di depressione, è solo una fase: a decidere quanto questa sarà lunga siete voi. Il dolore nasce, vive e cresce perché siete voi ad alimentarlo. La vostra mente è il motore che porta avanti questa condizione, e può, cambiando rotta, interrompere questa agonia.
  • il principe azzurro lasciamolo alle favole: quando ci si trova ad affrontare un rifiuto, un errore comune, in cui cadono molte donne, è idealizzare quello che sarebbe potuto essere e non è stato. L’uomo che non potete avere non è il principe azzurro: non perdete tempo prezioso a fantasticare sulla persona eccezionale che probabilmente non è. Anche se vi costa fatica ammetterlo, là fuori ci sono uomini altrettanto interessanti e pronti a conoscervi, apprezzarvi ed amarvi come lui non ha saputo fare. Il primo passo, per uscire da questa situazione, è smetterla di crogiolarsi nella fantasia ed affrontare la realtà.
  • confidarsi: in questo frangente, può essere d’aiuto affidarsi ad una persona cara, alla quale confidare il proprio stato d’animo. Aprirsi aiuta ad esteriorizzare il problema, dando voce al proprio dolore ed espellendo tutti quei sentimenti negativi che vi bloccano, non permettendovi di voltare pagina. Siamo animali sociali, dobbiamo ricercare l’aiuto di coloro ai quali vogliamo bene: l’isolamento non è mai la soluzione, ma, al contrario, può fare in modo che il dolore fermenti dentro di noi.
  • accettare il rifiuto: l’ultimo passo per affrontare un amore non corrisposto è accettare il rifiuto. Prima avete pianto, poi avete smesso di idealizzare la persona che non potete avere; adesso è il momento di fare i conti con la realtà per poter andare avanti. Il segreto è non considerare il rifiuto una sconfitta, magari pensando di non essere all’altezza della persona che vi ha detto di no. Semplicemente, nella vita le cose non vanno sempre come vogliamo, dobbiamo accettare ciò che non possiamo controllare, trarne i giusti insegnamenti, e andare avanti.

Continua a leggere…

Share Button

Brightest Hour: siamo in diretta con Francesco Boz, autore per Le Iene, fondatore della pagina l'Oltreuomo e Psiche.org.

Pubblicato da TEDxTreviso su Mercoledì 29 aprile 2020
 
Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato su argomenti che esplorano la crescita personale ed emotiva, puoi seguirmi sulla pagina facebook “Psicologia“ , oppure aggiungermi su Facebook per sottopormi le tue curiosità e i tuoi dubbi.
Vuoi commentare e condividere con noi le tue esperienze ? Iscriviti al gruppo “Psiche e benessere
Se invece stai attraversando un periodo difficile e desideri parlare con uno psicoterapeuta contatta il nostro servizio di consulenza online
 

Commenti

commenti