Test: sei più introverso o più estroverso?

Ecco un breve test per valutare se sei più introverso o più estroverso e per imparare qualche curiosità su entrambi i tratti di personalità.

estroverso

#1 Se introverso se:

A – Sei quieto o timido.

B – Rifletti molto sulle cose prima di agire.

C – Preferisci stare solo.

#2 Alcuni studi dimostrano che in rapporto con gli introversi, gli estroversi sono:

A – Più rumorosi.

B – Più impulsivi.

C – Più sani.

#3 Anche gli animali possono essere introversi o estroversi.

A – Vero.

B – Falso.

#4 Quali delle seguenti affermazioni sugli introversi è falsa:

A – Il loro sistema immunitario è più debole.

B – Sono meno felici degli estroversi.

C – Ottengono punteggi più bassi nei test di intelligenza.

#5 Il sangue scorre in modo differente nel cervello degli introversi e degli estroversi.

A – Vero.

B – Falso.

#6 Tutti si identificano esattamente con la categoria degli introversi o in quella degli estroversi.

A – Vero.

B – Falso.

#7 Gli introversi online si comportano come gli estroversi.

A – Vero.

B – Falso.

#8 In una stanza con la musica alta, chi ha più problemi a concentrarsi sul proprio lavoro.

A – L’estroverso.

B – L’introverso.

#9 L’introversione-estroversione delle persone non cambia nel tempo.

A – Vero.

B – Falso.

Soluzioni.

#1 – B: Gli introversi non sono sempre dei timidi solitari. Questo tipo di personalità ha molto più a che fare con l’analisi introspettiva degli stimoli esterni. Gli introversi elaborano le idee, i ricordi e i pensieri nella loro mente. Gli estroversi, al contrario, lavorano meglio raccontando le loro idee alle altre persone.

#2 – B: Gli estroversi amano i feedback, sono motivati dalle ricompense. Per questo perdono meno tempo rispetto agli introversi, a riflettere su quali scelte fare, preferiscono buttarsi e vedere come va.

#3 – A: Alcuni animali possono manifestare dei tratti di personalità di questo tipo. Per esempio sono state condotte delle ricerche sugli squali le quali hanno evidenziato la presenza di squali introversi che nuotano in solitaria e squali estroversi che preferiscono nuotare in branco.

#4 – C: Se sei introverso probabilmente i tuoi risultati nei test d’intelligenza saranno più alti rispetto a quelli dei tuoi amici estroversi.

#5 – A: Gli introversi usano certe parti del cervello più frequentemente di quanto non facciano gli estroversi, perciò in quelle aree il flusso sanguineo è maggiore (durante l’utilizzo). Gli introversi utilizzano maggiormente i circuiti che modulano il ricordo, il problem solving e la pianificazione. Gli estroversi quelli coinvolti nell’ascolto, la visione e l’attenzione.

#6 – B: La personalità non è mai tutto o niente. L’introversio-estroversione è una scala continua. Puoi essere più o meno appartenente a uno due due poli senza per questo possedere il tratto in modo estremo. Potresti addirittura possedere introversione ed estroversione in egual misura.

#7 – B: Si potrebbe ipotizzare che la protezione del monitor del pc, filtri l’introversione e liberi l’estroverso che in parte risiede in ogni introverso. Non è così, sembra che anche online gli introversi abbiamo gruppi di amici più ristretti e meno interazioni degli estroversi.

#8 – B: Le distrazioni infastidiscono molto gli introversi, impegnati a processare internamente le informazioni. Per questo, un rumore di fondo può rendere quasi impossibile la concentrazione all’introverso, mentre l’estroverso si concentra di più.

#9 – B: Carl Jung, lo psichiatra che per la prima volta parlò di estroversi e introversi, credeva che ognuno appartenesse a uno solo di questi tratti. Ma pensava anche che servisse del tempo prima di capire a quale. Così, quando ancora la tua personalità non è definita, puoi comportarti da estroverso o da introverso a seconda dei contesti e delle situazioni.

 

Bibliografia

www.webmd.com

Share Button
 
Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato su argomenti che esplorano la crescita personale ed emotiva, puoi seguirmi sulle mie pagine di facebook “Psicologia“ e "Psiche e Sogno", oppure aggiungermi su Facebook per sottopormi le tue curiosità e i tuoi dubbi.
Vuoi commentare e condividere con noi le tue esperienze o avere il parere di uno psicologo o psicoterapeuta? Iscriviti al gruppo di Psiche “Psiche e benessere
 

Commenti

commenti