Ansia continua, come gestire ansia generalizzata


Mi ricordo che quando vivevo a Roma, dove ho studiato, il problema già allora  era il traffico era veramente incredibile. Confusione, mezzi pubblici che non arrivavano mai e non ero l’unico a provare una certa dose di ansia.

Secondo la LIDAP (Lega Italiana Disturbi Attacchi Panico) proprio il traffico e lo stress urbano è alla base della nostra ansia ed è uno dei fattori che vanno ad amplificare il nostro disagio.Pensa che secondo l’OMS nel 2050 ci saranno 132 milioni di persone con disturbi relativi alla sfera psicologica. In Italia non ce la passiamo benissimo. Al primo posto c’è la depressione che colpisce tantissima gente,  l’ansia e gli attacchi di panico colpiscono addirittura il 4% della popolazione per la bellezza di 2 milioni e mezzo di italiani.

Allora uno si chiede: “Che cosa possiamo fare per riuscire a superare l’ansia e il panico che adesso sembrano tanto diffusi?” Il medico di base, quando entra qualcuno nel suo studio neanche lo vede che dice:”Signora un po’ di Xanax”!

Non in tutti i casi l’approccio farmacologico è necessario e utile.

Bisogna considerare che alla base della nostra ansia ci sono dei fattori sia personali, relativi alla nostra storia personale, sia relativi a fattori ambientali.

Ma allora cosa si può fare per superare quest’ansia che ci attanaglia, che ci fa correre come dannati e che ci fa sentire sempre come se non riuscissimo mai a raggiungere nulla? E quando stiamo lì per acchiappare qualcosa di nuovo… la tachicardia, il sudore, il respiro corto tutti questi sintomi che progressivamente vanno a limitare la nostra vita.

Ho scritto il libro “Ansia no problem”,  un libro pratico in cui ho parlato del metodo C.A.S.A. che ti serve proprio per conoscere, allearti, creare strategie e delle buone azioni per uscire dall’ansia.

Oggi voglio darti 3 suggerimenti generici che possono introdurre questo argomento sperando che tu prenda il toro della tua ansia per le corna e non la dai vinta all’uso farmacologico e alla fatidica strategia dello struzzo cioè quello che mette la testa sotto la sabbia sperando che non arrivi nessuno da dietro a travolgerlo.

TROVA IL SENSO DELLA TUA VITA

Sembra strano ma per uscire veramente dall’ansia non dobbiamo focalizzarci sull’ansia ma su quelli che sono i nostri obiettivi, su quello che da un senso profondo alla nostra vita. Solo se lanciamo il cuore oltre l’ostacolo, se abbiamo degli obiettivi a lungo termine, se sentiamo che stiamo costruendo una cattedrale piena si senso nella nostra vita l’ansia si può ridurre. Gli ostacoli che dovremo affrontare, non dico che saranno stupidaggini ma riusciremo sicuramente ad affrontarli meglio.

USA L’ANSIA PER CAMBIARE TE STESSO E L’AMBIENTE CHE TI CIRCONDA

L’ansia la devi prendere come un campanello di allarme, come qualcosa che sta lì per segnalarti di modificare qualche aspetto nella tua vita. Cambiare situazioni sia a livello esterno, magari vivi una relazione di coppia che non va più bene oppure stai facendo un lavoro che non non soddisfa i tuoi veri bisogni di realizzazione oppure stai vivendo in una città dove non ti trovi bene per altri motivi e così via. Sia cambiamenti interiori cioè il tuo mindset, il tuo approccio alla vita, tutto ciò che tu ti racconti di te stesso e delle persone intorno che può andare in una direzione di gratitudine o in una direzione di ansia.

IMPARA A RILASSARTI

Per rilassarti ci sono molte tecniche non sono facilissime da imparare ma se vuoi ho degli strumenti che ti posso insegnare. Creo degli eventi sia dal vivo che online che ti possono insegnare una serie di tecniche di rilassamento e meditazione utilissime per tenere basso il tuo livello generale di attivazione.Oltre a questi tre consigli quello principale è farti aiutare da uno psicoterapeuta esperto, formato e legalmente riconosciuto per aver un sostegno importante che va a calibrare ciò che c’è da fare all’interno della tua storia di vita.Quando il medico ti prescrive lo Xanax prima di prenderlo rivolgiti allo psicologo così avrai una visione di insieme che ti aiuterà veramente a cambiare e non a mettere una penzzolina su un buco enorme.

Se vuoi approfondire l’argomento ti consiglio di scaricare l’estratto del mio libro “Ansia No Problem”. All’interno troverai una serie di indicazioni pratiche di esercizi operativi che non hanno la pretesa di salvarti totalmente dall’ansia come una bacchetta magica ma rappresentano un ottimo inizio di approfondimento e di trasformazione positiva della tua vita.

SCOPRI IL LIBRO ” ANSIA NO PROBLEM”

 

 

 

Dr. Roberto Ausilio  – Psicologo Psicoterapeuta 
www.robertoausilio.it  

Vuoi migliorare il tuo benessere e scoprire i 4 pilastri della crescita personale? Iscriviti gratis a “HAPPINESS”, il video percorso per coltivare la tua Felicità.

 

ISCRIVITI A HAPPINESS

 

 

Restiamo in contatto?

Share Button
 
Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato su argomenti che esplorano la crescita personale ed emotiva, puoi seguirmi sulla pagina facebook “Psicologia“ , oppure aggiungermi su Facebook per sottopormi le tue curiosità e i tuoi dubbi.
Vuoi commentare e condividere con noi le tue esperienze ? Iscriviti al gruppo “Psiche e benessere
Se invece stai attraversando un periodo difficile e desideri parlare con uno psicoterapeuta contatta il nostro servizio di consulenza online
 
Seguimi

Roberto Ausilio

Psicologo Psicoterapeuta at Psicologia e Vita
Cambiare. Crescere. Esplorare. Amare. Vivere.
Faccio il mestiere più incredibile del mondo: aiuto le persone a non avere più paura e volare libere nel cielo della Vita.
Info su http://www.robertoausilio.it
Seguimi

Commenti

commenti