9 regole per non distruggere una storia d’amore

Gli sport di squadra hanno delle regole. La società ha delle regole. La scuola ha delle regole. Tutto ciò che mette insieme due o più persone ha delle regole di convivenza necessarie. Non si può fare sempre quello che ci pare o che il nostro umore ci spingerebbe a fare. Ci vuole un pizzico di ordine e disciplina perché altrimenti non si va da nessuna parte.

Sembra un discorso ovvio e per molti per fortuna lo è. Ma stando alla mia esperienza clinica molte coppie a volte non rispettano alcune regole basilari della convivenza amorosa. Poi vengono da me per cercare di ricucire degli strappi talmente profondi che sono costretto a rispondere che ormai non c’è niente da fare. Non si può aggiustare tutto. Non credete a chi vi dice il contrario.

Bisogna evitare il danno. Accudire l’amore quando è sano per non dover poi rimpiangere le conseguenze di un comportamento impulsivo.

 

9 regole per non distruggere una storia d’amore

 

#1 Non insultare il partner

Per quanto possa essere accesa una discussione non potete mai permettervi di chiamare la vostra compagna puttana come non potete dare dello stronzo al vostro uomo. La tentazione di usare parole enormi quando si litiga è forte, lo so bene, ma è anche la cosa più deleteria che si possa fare.

Una parola detta non si cancella e tutte le scuse post litigio non potranno mai riportare la vostra storia d’amore alla normalità.

 

#2 Le minacce condizionali

Se lo fai io lo farò. Le minacce condizionali sono quelle in cui si ipotizza una reazione conseguente a un’azione del partner. Questa formula si può usare entro un certo grado di minaccia. Per esempio “se non cominci a lavare i piatti anche tu io smetto di fare da mangiare” è lecito. Tutt’altra cosa è dire “se continui a non fare nulla in casa ti lascio”. Nel primo caso si pone il partner di fronte alla possibilità circoscritta di dover provvedere alla cena. Le mansioni domestiche possono essere dibattute e una frase come quella dell’esempio può fare da incipit. La seconda invece apre lo scenario dell’abbandono della fine della relazione. Il partner minacciato impara che la vostra relazione è in bilico. Potrebbe chiedersi se non ci sia dell’altro visto che altrimenti la minaccia risulterebbe sproporzionata ai fatti.

#3 Lascia perdere il passato

Comparare il tuo partner a quelli che hai avuto in passato è il modo migliore per distruggere una relazione. La competizione nuoce gravemente alla serenità. Magari siete costretti a competere già molto sul lavoro, dubito che desideriate farlo anche una volta tornati a casa.

 

#4 Non rinfacciare cose successe in passato

Certe persone tengono chiusi in un angolo del cervello tutti i ricordi spiacevoli della relazione e sono pronte a usarli come arma alla prima occasione. I più accaniti ripescano vicende che risalgono addirittura anni prima. Mai tirare fuori una storia chiusa. Magari era anche stato difficile chiuderla. È come smettere di fumare e poi ricominciare. Vivete nel presente, nel bene e nel male.

 

#5 Non generalizzare

Non fai mai… Fai sempre… sono formule totalizzanti dalle quali è impossibile difendersi perché non criticano il fatto in sé, criticano l’universo di comportamenti del partner. Dire a qualcuno che è un cretino o dirgli che in questa circostanza si è comportato da cretino non è la stessa cosa. Se detestate qualcuno potete anche concedervi la prima formula, ma se si tratta del vostro compagno vi consiglio di concentrarvi sul singolo episodio.

 

#6 Non litigate a letto

Cercate di liberare il letto dalla negatività. È terribile dormire nello stesso luogo dove avete appena sofferto. Rovina il sonno e crea la situazione ideale per riprendere il litigio il giorno dopo.

 

#7 Ma non andate a dormire prima di aver chiarito

Non litigare a letto non significa andare a letto muti e girarvi schiena contro schiena per evitarvi. Anche questo fa male al riposto. A letto si va dopo aver chiarito.

 

#8 Non tirate troppo la corda con il gioco del silenzio

Questo punto vale soprattutto per le donne. Cos’hai? Niente! È lecito non avere sempre voglia di spiegare le proprie ragioni al partner, ma a un certo punto dovete cedere perché altrimenti l’unica cosa che riuscirete a ottenere è generare frustrazione. Siccome si presume che l’obiettivo non sia ferire l’altra persona ma chiarire, prendetevi il vostro tempo ma poi fatelo.

 

#9 Non litigate di fronte ad altre persone

Il litigio è qualcosa di molto intimo. Come fare l’amore ma con le emozioni tutte al contrario. Quindi a meno che non vi piaccia fare sesso davanti ad amici ed estranei, evitate anche di litigare se non avete la giusta intimità.

 

 

COME NON ROVINARE UNA STORIA D’AMORE

 

Share Button
 
Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato su argomenti che esplorano la crescita personale ed emotiva, puoi seguirmi sulla pagina facebook “Psicologia“ , oppure aggiungermi su Facebook per sottopormi le tue curiosità e i tuoi dubbi.
Vuoi commentare e condividere con noi le tue esperienze ? Iscriviti al gruppo “Psiche e benessere
Se invece stai attraversando un periodo difficile e desideri parlare con uno psicoterapeuta contatta il nostro servizio di consulenza online
 

Francesco Boz

Le cose vanno bene - rispondiamo sorridendo per rassicurare noi stessi

Commenti

commenti

Tags:,