10 passi per migliorare la propria relazione

Meg Selig da anni è impegnata nell’indagine e la divulgazione delle metodologie per esaltare la crescita personale e facilitare il raggiungimento dei propri obiettivi.

La colonna vertebrale del suo pensiero è costituita dalla convinzione che il raggiungimento di un traguardo sia il prodotto di una azione consapevole protratta nel tempo.

Questa considerazione, abbastanza ovvia, si scontra contro chi pone l’accento sull’importanza della fortuna o della sorte. Fortuna e sorte sono per definizione qualcosa di casuale e come tutte le cose casuali tendono ad annullarsi.

Anche nelle relazioni affettive la componente casuale è minima. Siamo tentata di delegare al caso le nostre scelte in amore, è una soluzione di comodo. Se va bene siamo stati fortunati e se va male abbiamo solo avuto sfortuna.

La verità è che tutte le relazioni vanno un po’ bene e un po’ male, hanno alti e bassi. Perché il comportamento delle persone varia come le nuvole e produce degli scenari del tutto imprevedibili.

L’unica cosa da fare è impegnarsi attivamente per migliorare la propria relazione.

Meg Selig suggerisce 10 cose da fare.

migliorare la propria relazione cover

 

#1 Prendi la decisione consapevole di mettere la tua relazione in cima alle priorità.

La decisione consapevole di migliorare le cose è sempre la chiave per il successo. L’abbiamo detto, nulla succede per caso.

 

#2 Definisci in quali aspetti la tua relazione necessita di lavoro per migliorare.

Per esempio, come coppia non avete una vita sociale, oppure non trascorrete mai del tempo insieme fuori dalla routine quotidiana.

 

#3 Fissa degli standard.

Una volta deciso dove vuoi migliorare, stabilisci dei traguardi graduali per percepire meglio il tuo cambiamento.

 

#4 Osserva gli altri.

A volte il comportamento degli altri può fornirci ottimi spunti per migliorare le nostre relazioni o viceversa, metterci in guardia dai comportamenti che vorremmo evitare.

 

#5 Quando l’altro è contento, sii contento.

La capacità di gioire della felicità altrui nel buddismo si chiama “mudita”.

#6 Scusati quando sbagli.

Chiedere scusa può essere molto difficile. Tuttavia è la condizione necessaria per far valere il tuo carattere nella relazione. Fuggire le scuse è sintomo di debolezza e viene sempre percepito negativamente dall’altra persona.

 

#7 Chiedo ciò di cui hai bisogno nella relazione.

Non sopprimere le tue necessità, domanda perché vengano esaudite. Tanto maggiore è la vostra capacità reciproca di soddisfare esigenze reali tanto più efficace è la relazione.

 

#8 Impara a dire no.

Ci sono delle condizioni a cui non puoi rinunciare, oltre queste la relazione diventa nociva. Impara a fermarti prima.

 

#9 Usa i sentimenti negativi per capire cosa puoi migliorare nella tua relazione.

I sentimenti negativi sono il modo in cui la natura ci avverte che la situazione in cui ci troviamo non ci è congeniale. Non esiste nessun campanello d’allarme migliore dei propri sentimenti.

 

#10 Ringrazia.

Esprimere la propria gratitudine è la base di qualsiasi relazione.

 

Share Button
 
Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato su argomenti che esplorano la crescita personale ed emotiva, puoi seguirmi sulla pagina facebook “Psicologia“ , oppure aggiungermi su Facebook per sottopormi le tue curiosità e i tuoi dubbi.
Vuoi commentare e condividere con noi le tue esperienze ? Iscriviti al gruppo “Psiche e benessere
Se invece stai attraversando un periodo difficile e desideri parlare con uno psicoterapeuta contatta il nostro servizio di consulenza online
 

Francesco Boz

Le cose vanno bene - rispondiamo sorridendo per rassicurare noi stessi

Commenti

commenti