Perché le donne sono più emotive degli uomini

I ricercatori dell’università di Basel hanno scoperto che le donne provano maggiore coinvolgimento emotivo rispetto agli uomini quando sono sottoposte a una serie di immagini positive o negative. Il cervello femminile, inoltre, sembra sia attivato maggiormente dalle immagini negative.

Questa ricerca non solo supporta lo stereotipo secondo il quale le donne sono più emotive degli uomini, evidenzia anche una maggiore sensibilità a esperire emozioni negative.

emotive

Brightest Hour: siamo in diretta con Francesco Boz, autore per Le Iene, fondatore della pagina l'Oltreuomo e Psiche.org.

Pubblicato da TEDxTreviso su Mercoledì 29 aprile 2020

Hanno preso parte allo studio 3398 uomini e donne di età compresa tra i 18 e i 38 anni. Sono state mostrate loro 72 immagini standardizzayte raffiguranti dei paesaggi positivi (ad esempio gattini sul prato), neutrali (abitazioni) o negative (incidenti). I partecipanti dovevano riferire quanto da 1 a 10 si sentissero coinvolti emotivamente da ciascuna immagine. Indipendente dal contenuto dell’immagine, il coinvolgimento emotivo riferito era maggiore nelle donne.

I ricordi ad alto contenuto emotivo sono più facili da recuperare nella memoria. Dopo il compito di valutazione delle immagini i partecipanti sono stati distratti per 10 minuti da una serie di domande standardizzate poste dagli sperimentatori. Al termine di questo delta temporale è stato chiesto loro di raccontare le immagini che avevano visto. Questo compito di recupero è stato eseguito statisticamente meglio dalle donne, a conferma del loro maggiore coinvolgimenti emotivo.

696 partecipanti sono stati sottoposti a fMRI durante il compito e questa analisi ha evidenziato una maggiore attività cerebrale nelle donne davanti a immagini negative rispetto agli uomini, localizzata prevalentemente nella regioni motorie.

Questo studio non svela quali siano le differenze anatomo-funzionali responsabili di questa differenza di genere nell’elaborazione delle situazioni emotive. Tuttavia, sembra supportare l’ipotesi secondo la quale i meccanismi e i processi mentali responsabili dell’acquisizione di informazioni emotive, sono diversi negli uomini e nelle donne.

La letteratura specialistica ci dice che in generale le donne riescono meglio nei compiti mnemonici, la loro memoria è migliore. Una ragione di questo divario potrebbe essere la propensione femminile, biologica o sociale, a vivere tutte le situazioni più emotivamente.

Non dimentichiamo infatti che nelle donne il rischio di sviluppare nel corso della vita un disturbo connesso alla regolazione emotiva (depressione, ansia, disturbo post traumatico da stress, …) è quasi due volte superiore rispetto agli uomini.

 

Bibliografia

Men and Women Process Emotions Differently

Share Button
 
Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato su argomenti che esplorano la crescita personale ed emotiva, puoi seguirmi sulla pagina facebook “Psicologia“ , oppure aggiungermi su Facebook per sottopormi le tue curiosità e i tuoi dubbi.
Vuoi commentare e condividere con noi le tue esperienze ? Iscriviti al gruppo “Psiche e benessere
Se invece stai attraversando un periodo difficile e desideri parlare con uno psicoterapeuta contatta il nostro servizio di consulenza online
 
Francesco Boz
Follow me

Commenti

commenti