Caro papà, anche se tu non ami me, io amo te.

figlia

Caro papà, ti scrivo perchè non ti posso parlare.

Non ci siamo mai conosciuti davvero…io ero un tenero batuffolo pieno di responsabilità, tu un bambino cresciuto che di me non ne voleva sapere. Ricordo di te solo l’espressione seria e quel tuo modo di fare che contrariamente al tuo viso era sempre scherzoso. Anche io scherzo spesso…mi piace vedere gli altri ridere. Forse me lo hai insegnato tu, o forse ho preso da te…

Caro papà, ti scrivo anche se non leggerai mai. In questi anni sono cresciuta e ho visto i tuoi occhi sul mio viso, i miei lineamenti sempre più simili ai tuoi… C’è un singolare tipo di relazione che nelle famiglie belle si chiama “padre-figlio”, ma che tutti noi molto  spesso chiamiamo  “amore”. Caro papà, te lo dico perchè forse tu non lo sai…

Non avrei mai voluto scrivere di te, ma forse l’unica strada che posso prendere è quella di credere che un giorno potremmo essere vicini. Pensare il contrario è troppo doloroso…papà, vorrei che qualcuno mi capisse.

Ci siamo visti troppo poco…un thè, una brioche, una volta abbiamo costruito insieme un puzzle, qualche altra mi hai insegnato a cucinare. Non ricordo altro di te…non saprei elencare altri momenti che abbiamo passato insieme. Forse li ho dimenticati, o forse non ci sono. Dimmelo tu…

Caro papà, avrei voluto che mi tenessi tra le tue braccia per sempre… Per te nulla è mai stato importante. Eri irraggiungibile…

Papà…sei parte del mio cuore. Non ho passato con te abbastanza tempo per poter amare qualcosa in particolare; non ti ho conosciuto abbastanza bene per sapere cosa c’è di positivo in te. Avrei voluto farlo, ma non me lo hai permesso. Quando mi manchi cerco qualcosa che ci ricorda insieme. Mi manca il tuo amore…vorrei poter avere la prova che una volta mi amavi. A volte mi tiro indietro. Ho paura di scoprire che non mi volevi bene. Altre volte ho cercato il tuo amore nelle persone che mi circondavano…forse sarebbe stato più semplice e meno doloroso se tu mi fossi stato vicino. Poi ci sono quelle volte che penso che un giorno un’altra persona saprà darmi tutto quello che non mi hai dato tu,  ma ho paura che un uomo cosi coraggioso non esista.

Papà…se non mi hai amato tu, perché dovrebbe farlo qualcun altro?

Papà…il mondo è cosi brutto. Non me lo avevi detto… Ci sono troppe persone cattive, e troppe situazioni che mi hanno fatto male…non so se il mondo con te sarebbe stato diverso, ma avrei voluto averti vicino al cuore quando qualcuno me lo spezzava…

Caro papà, forse la mia manina è scivolata via dalla tua…mi dispiace. Mi dispiace che non mi hai vista ballare, e neanche nuotare, e nemmeno ridere. Mi dispiace che fra le tue foto non ne hai una di me. Mi dispiace tanto papà che non ci vedremo mai…

Di te mi hanno detto solo che sei cattivo, che sei un bambino, che non mi volevi bene…perchè? Sei cattivo davvero? Forse nessuno ti ha mai capito..

Papà, ho un desiderio…in realtà ne ho tanti, ma ce ne sono alcuni che dominano tutti gli altri. Uno di questi è quello di averti con me per sempre…odio vivere nel tuo ricordo. Qualche volta di notte sogno di quando eravamo in macchina insieme a cantare, mi dicevi che ero la tua principessa…mi facevi tanto ridere. Avrei voluto che quei momenti durassero di più, che fossero sinceri…

Papà, non sai quanto mi manchi…ho tante cose da dirti. Avrei voluto che mi proteggessi da chi mi voleva fare del male…spesso, papà, ho pensato che certi uomini fossero buoni. Mi sbagliavo.

Forse, se tu mi avessi dato un esempio diverso, non sarei finita in braccia sbagliate. Mi dispiace…

So per certo che tu non vuoi bene a me come io ne voglio a te…ma sei l’unico uomo della mia vita. Anche se non ti vedo mai, anche se non mi vuoi bene, anche se non sai più nulla di me, anche se il mio pensiero non ti sfiora mai e poi mai, anche se non sai più qual è il mio colore preferito, il mio numero di scarpe , i piatti che so cucinare…Papà, cercherò di trovare qualcuno che vorrà sapere queste cose di me, ma nel frattempo spero che tu un giorno cambierai idea. E’ lo strano difetto di tante donne , amare chi se non se lo merita…ma io ti amo papà, anche se tu non ami me, io amo te.

Share Button
 
Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato su argomenti che esplorano la crescita personale ed emotiva, puoi seguirmi sulla pagina facebook “Psicologia“ , oppure aggiungermi su Facebook per sottopormi le tue curiosità e i tuoi dubbi.
Vuoi commentare e condividere con noi le tue esperienze ? Iscriviti al gruppo “Psiche e benessere
Se invece stai attraversando un periodo difficile e desideri parlare con uno psicoterapeuta contatta il nostro servizio di consulenza online
 

Commenti

commenti