Nell’intestino è stata dimostrata l’esistenza di una grande rete neurale ovvero 100 milioni di neuroni che gestiscono le attività intestinali che si collegano al cervello tramite il sistema