TORNARE CON L’EX? NO GRAZIE

Alla maggior parte di noi è accaduto di legarsi a qualcuno, chi con una frequentazione, chi con un rapporto di coppia, fino ad arrivare al matrimonio. In alcuni casi, la relazione continua diventando parte integrante di noi e della nostra quotidianità. In altri, termina più o meno consensualmente. Quando questo accade, i due soggetti possono essere entrambi d’accordo e proseguire le proprie vite, o uno dei due non esserlo e trovarsi suo malgrado a dover accettare la realtà dei fatti. In entrambi i casi è possibile che dopo qualche tempo, l’ex partner inizi ad insinuarsi nei pensieri con sempre maggior prepotenza, al punto di farci chiedere se non sia stato un grosso sbaglio lasciarlo andare.

Cos’è che ti manca davvero, lui/lei o le sensazioni che provavi?

Sono due cose molto diverse.
Se è lui/lei a mancarti ricorda che tornare con qualcuno con cui sei stata legato, che conosci già, con il quale hai già un passato condiviso, significa cercare di ripetere momenti già vissuti: dimentichi però che sia tu che lui/lei non siete gli stessi di un tempo e per questo potresti non vivere o provare le stesse cose di un tempo. Siete ora persone molto diverse rispetto a quando vi siete conosciuti, avete conoscenze e consapevolezze diverse dovute alle differenti strade intraprese.

Perchè allora la/lo penso?
Pensiamo al passato o a chi ne ha fatto parte, nei momenti in cui la nostra vita ha dei vuoti. La mente compensa questi vuoti, queste mancanze e perdite di interessi con i momenti passati, con la nostalgia di qualcuno che ci faceva provare emozioni, ci faceva sentire vivi. Pensiamo a quanto era bello stare con lui/lei, modifichiamo la realtà in base al nostro attuale stato. Improvvisamente il passato diventa perfetto, molto di più del nostro presente. Cancelliamo magicamente tutto quello che ci ha invece portato alla conclusione della relazione, anche se l’abbiamo subita.

Pensaci: non era tutto perfetto, sei tu che vuoi vederlo così per fuggire dall’insoddisfazione del tuo presente. Non poteva essere nient’altro di più, altrimenti lo sarebbe stato. La tua visione della storia passata è influenzata da come ti senti ora.

A mancarti, non è la persona, ma come ti sentivi con lei. A mancarti non è la storia, ma le emozioni che ti dava la storia. A mancarti non è lei o lui, ma la presenza di qualcuno.

Quello che puoi fare ora è capire cosa ti manca nel tuo presente e trovare emozioni e passioni che ti animino, senza cedere al richiamo del passato: la sua è funzione è finita, ti ha insegnato qualcosa, ma ora devi guardare al presente, sei qui ora. Il ricordo è arrivato per farti accorgere proprio di questo.

Non rispondere al richiamo del passato: non ha nulla di nuovo da dirti.

“Quello che mi manca di lui sono io quando stavo con lui”

 

 

7 FRASI CHE TI CAMBIERANNO LA VITA

Share Button
 
Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato su argomenti che esplorano la crescita personale ed emotiva, puoi seguirmi sulla pagina facebook “Psicologia“ , oppure aggiungermi su Facebook per sottopormi le tue curiosità e i tuoi dubbi.
Vuoi commentare e condividere con noi le tue esperienze ? Iscriviti al gruppo “Psiche e benessere
Se invece stai attraversando un periodo difficile e desideri parlare con uno psicoterapeuta contatta il nostro servizio di consulenza online
 

Latest posts by Dottoressa Federica Bertelli (see all)

Commenti

commenti

Tags:,