Stress da rientro a lavoro. 3 rimedi per ridurlo

 

 

Fare qualcosa che ci piace al livello lavorativo è il miglior antidoto allo stress, alla depressione e all’infelicità.

Nel mese di settembre/ottobre quando le attività in Italia riprendono a bomba dopo la pausa estiva molta gente va in ansia e in stress, perché ritornare al lavoro è un po’ come avvicinarsi a un infermiere che ti deve fare una grande purga! Ora non tutti possiamo fare esattamente il lavoro dei nostri sogni, forse, ma se fai un lavoro che non ti piace a maggior ragione dovresti cercare di trovarti, nel tempo libero e in altri ambiti della tua vita una bella gratificazione. Per esempio poi compensare con una buona relazione di coppia oppure puoi trovarti un hobby interessante come giocare a tennis, dedicati all’arte suonare uno strumento ecc.,va bene qualsiasi cosa che ti dà la possibilità di dare un senso alla tua vita. Un mio paziente mi ha confermato che, sotto il mio suggerimento verso la fine della terapia, aveva iniziato a suonare la chitarra e mi ha detto:“Roberto sai che avevi ragione! Adesso sto molto meglio perché solo il fatto di suonare e di avere la possibilità di impegnarmi in qualcosa mi sta dando una grande carica positiva.”Ma cosa possiamo fare per facilitare il rientro al lavoro senza essere risucchiati dalle sabbie mobili?

Ecco 3 suggerimenti 

 

1°- Fai un un rientro graduale

Se hai la possibilità di scaglionare un po’ le attività, di prenderti anche i micro periodi di pausa all’interno delle prime giornate lavorative e molto utile. Evita di accumulare tutte le attività per il rientro ma riprendi in mano le cose gradualmente. Come un bravo maratoneta ti devi pian piano rimettere in forma.

2° – Pensa alle prossime vacanze

Le prossime vacanze non necessariamente le devi rifare ai Caraibi! Organizzati qualche week end fuori porta o anche la gitacon la tua famiglia. Vedi cosa puoi fare per dare alla tua mente un obiettivo a breve/medio termine di stacco e di relax. Questo ti aiuterà a riprendere le cose in maniera più piacevole.

3° – Trova delle micro gratificazioni

Anche se svolge un lavoro che non è il lavoro dei tuoi sogni non necessariamente lo devi fare sempre e solo contro voglia. Cerca di  focalizzati su quelli che sono gli aspetti ti positivi delle attività che svolgi, cerca di trovarle anche con il lanternino se necessario. Impegnati a trovare quello che ti gratifica anche all’interno di un’attività che di per sé non ti entusiasma troppo. Ricordati che lo stress può essere una forza motrice potente e non un ostacolo!

 

Dr. Roberto Ausilio  – Psicologo Psicoterapeuta 
www.robertoausilio.it  

Vuoi migliorare il tuo benessere e scoprire i 4 pilastri della crescita personale? Iscriviti gratis a “HAPPINESS”, il video percorso per coltivare la tua Felicità.

 

ISCRIVITI A HAPPINESS

 

 

Restiamo in contatto?

 

Share Button
 
Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato su argomenti che esplorano la crescita personale ed emotiva, puoi seguirmi sulla pagina facebook “Psicologia“ , oppure aggiungermi su Facebook per sottopormi le tue curiosità e i tuoi dubbi.
Vuoi commentare e condividere con noi le tue esperienze ? Iscriviti al gruppo “Psiche e benessere
Se invece stai attraversando un periodo difficile e desideri parlare con uno psicoterapeuta contatta il nostro servizio di consulenza online
 
Seguimi

Roberto Ausilio

Psicologo Psicoterapeuta at Psicologia e Vita
Cambiare. Crescere. Esplorare. Amare. Vivere.
Faccio il mestiere più incredibile del mondo: aiuto le persone a non avere più paura e volare libere nel cielo della Vita.
Info su http://www.robertoausilio.it
Seguimi

Commenti

commenti