Il problema di terminare una relazione nell’era dei social

terminare una relazione

L’amore, le relazioni e gli appuntamenti sono come la scienza. Tentativi ed errori fanno parte del processo e il risultato finale non è sempre quello sperato.

Terminare una relazione è spesso inevitabile – immagina il momento finale, quello decisivo quando due persone unite fino all’istante prima, prendono due direzioni diverse e si allontanano per sempre. Per un po’ sfogliano foto e ricordi, poi quando è trascorso abbastanza tempo, cercano una nuova anima gemella. Salvo rari casi, non si rivedranno più.

Purtroppo in questo periodo storico, non è così facile cancellare un ex dalla propria vita. Anche se non lo senti al telefono, non lo incontri al lavoro o nei luoghi che frequenti. Oggi, esistono altri modi per restare in contatto con lui, per esempio sui social.

Togliere l’amicizia al tuo ex su Facebook o smettere di seguirlo su twitter e Instagram richiede uno sforzo. Anzi peggio, è come versare del sale nella ferita aperta. Anche quando il rapporto è concluso, le parole del tuo ex, i suoi sorrisi, le sue amicizie e in generale la sua vita, continuano a far parte della tua attraverso i social.

Impedendo la possibilità di terminare una relazione in modo netto, la tecnologia ha creato un fenomeno definito dal ricercatore Scott Stanley “soft breakup” (l’addio morbido). “Restare in contatto oggi è semplicissimo” sostiene Stanley “i social media hanno completamente alterato la probabilità di restare in contatto con il proprio ex“.

Rispetto a un muro di silenzio, un messaggio amichevole qui e un like là possono distruggere i confini dell’addio. “Si tratta di un modo moderno per dire ‘potremmo rimanere amici’ “, afferma Galena Rhoades, psicologa clinica che collabora con Stanley. “La possibilità di terminare una relazione in modo morbido facilita le persone a lasciarsi grazie all’idea che non sia qualcosa di definitivo”.

Il rischio maggiore del breakup morbido è l’instaurarsi di quella dinamica altamente disfunzionale riscontrabile in alcune coppie: prendersi, lasciarsi, prendersi e lasciarsi, ancora e ancora. Quando l’unica cosa psicologicamente sana da fare sarebbe guardare oltre.

La fine di un rapporto è dolorosa e continuare a mantenere i legami con il proprio ex può scatenare l’impulso di cercare conforto in lui per questo dolore, dice Sarah Halpern-Meekin dell’Università del Wisconsin. Ogni scintilla di ricongiungimento può oscurare in modo sensibile le motivazione che hanno portato alla rottura della relazione.

Continua a leggere…

Share Button
 
Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato su argomenti che esplorano la crescita personale ed emotiva, puoi seguirmi sulla pagina facebook “Psicologia“ , oppure aggiungermi su Facebook per sottopormi le tue curiosità e i tuoi dubbi.
Vuoi commentare e condividere con noi le tue esperienze ? Iscriviti al gruppo “Psiche e benessere
Se invece stai attraversando un periodo difficile e desideri parlare con uno psicoterapeuta contatta il nostro servizio di consulenza online
 

Francesco Boz

Le cose vanno bene - rispondiamo sorridendo per rassicurare noi stessi

Commenti

commenti