Non fidarti dell’innamoramento

L’innamoramento si può descrivere come una temporanea sospensione del giudizio sul mondo.

Quando siamo innamorati tutto viene filtrato da un sentimento di esaltazione che indebolisce per qualche tempo la nostra capacità di giudizio. Se ci piace una persona e noi piacciamo a lui, tutto sembra perfetto. Forse non c’è niente di più forte della sintonia tra due cuori.

Allora, come è giusto che sia, la razionalità passa in secondo piano. Siamo disposti a credere a tutto, giustificare tutto, fare cose che mai non faremmo. Persino i nostri sensi sono più attivi e godono di sensazioni quasi irreali. Il semplice contatto con la pelle della persona amata ci fa trasalire. Siamo drogati d’amore.

 

I limiti biologici dell’innamoramento

L’amore può essere per sempre, l’innamoramento no. Finisce.

Quando l’innamoramento svanisce l’altra persona ci appare per quello che è: reale.

Nella realtà riusciamo a scorgere i suoi pregi ma anche i suoi difetti. Sono questi ultimi a colpire maggiormente la nostra curiosità, perché non li avevamo notati. Tuttavia esistono e fanno parte del rapporto che abbiamo deciso di costruire in preda all’eccitazione iniziale. Realizzare che il nostro partner non è perfetto può essere un’esperienza molto traumatica.

Il trauma è la conseguenza di affrontare nel mondo reale qualcosa che fino a quel momento apparteneva solo al mondo delle idee. L’amore come concetto astratto è bellissimo. L’amore come quotidianità terrena è laborioso. Ci obbliga a gestire rinunce, compromessi e delusioni. In cambio dà la possibilità di costruire una vita dove hai la certezza che un’altra persona sarebbe pronta a battersi per te.

Una storia d’amore comincia dopo l’innamoramento

Molte persone non sono in pace con loro stesse. Combattono una lotta interiore che non riescono a vincere. Il paradosso degli animi tormentati è che sono affascinanti durante l’innamoramento. Sembrano speciali perché per natura rifiutano certe convenzioni. Insomma, sono capaci di stupire.

Il problema è dopo, quando il dolore muto del cuore diventa un macigno che impedisce all’amore di spiccare il volo.

Sono persone che attraversano un periodo di transizione, che hanno ancora aperte delle storie finite, che vivono nella confusioni di non sapere cosa desiderano. Queste persone, nel momento che stanno attraversando, non sono in grado di sopportare la fine dell’innamoramento. Quando verranno travolte dalla realtà, questa le schiaccerà.

La cosa deve interessarvi, perché in quell’istante se la prenderanno con voi. Voi cercherete di aiutarle ma non vi daranno appigli per farlo. vi scontrerete contro un atteggiamento di chiusura e astio che difficilmente potrete comprendere. Alcuni di voi scapperanno subito, altri si prenderanno la colpa della catastrofe.

 

Per amare ci vuole serenità

L’amore è serenità. Godetevi l’innamoramento perché è bellissimo. Però senza dimenticare che non è eterno e molto di quello che pensi non è reale. Una volta terminato non pensare che ritorni, è andato. Può arrivare qualcosa di nuovo: l’amore.

Però, può arrivare solo se ad accoglierlo c’è una grande serenità d’animo da parte di entrambi.

 

5 CARATTERISTICHE DELLE PERSONE IMMATURE

 

Share Button
 
Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato su argomenti che esplorano la crescita personale ed emotiva, puoi seguirmi sulla pagina facebook “Psicologia“ , oppure aggiungermi su Facebook per sottopormi le tue curiosità e i tuoi dubbi.
Vuoi commentare e condividere con noi le tue esperienze ? Iscriviti al gruppo “Psiche e benessere
Se invece stai attraversando un periodo difficile e desideri parlare con uno psicoterapeuta contatta il nostro servizio di consulenza online
 

Francesco Boz

Le cose vanno bene - rispondiamo sorridendo per rassicurare noi stessi

Latest posts by Francesco Boz (see all)

Commenti

commenti

Tags:,