L’importanza del linguaggio non verbale: scoprire insieme

Introduzione

L’importanza del linguaggio non verbale è fondamentale nel momento in cui aiuta a comprendere le reali parole che ci sentiamo rivolgere. Inoltre, anche nel totale silenzio, ci aiuta a comunicare tramite i nostri gesti o tramite le nostre espressioni facciali. In questo articolo mi soffermerò nel trattare la gestualità e la distanza interpersonale che sono poche approfondite ai giorni nostri.

Linguaggio non verbale e Gestualità

La gestualità e in generale il linguaggio corporeo rappresentano una comunicazione non verbale che informa i soggetti in interazione. Essi sono informati sul tipo di sentimento intra e interpersonale che accompagna lo scambio comunicativo. Talvolta i gesti possono rappresentare il solo canale comunicativo possibile o opportuno tra due interlocutori.

Esistono diversi tipi di comportamento legati alla gestualità: nel comportamento passivo i gesti sono: limitati nel numero, ripetitivi e non finalizzati. Inoltre, non sono correlati al significato della comunicazione verbale, incerti e ambigui. Sono aperti e cordiali nel comportamento assertivo mentre nel comportamento aggressivo sono esagerati, ampi, irruenti e invadono lo spazio sociale altrui.

Linguaggio non verbale: la distanza interpersonale

UNISCITI ALLA NOSTRA COMMUNITY SU LINKEDIN! CLICCA SUL BANNER

La distanza interpersonale separa fisicamente gli interlocutori. Essa può variare a livello quantitativo.

Esistono diverse tipologie di contatto: intima, personale, sociale, pubblica. Ci sono inoltre, vari tipi di stile.

Lo stile passivo si caratterizza per una distanza eccessiva. Essa riflette la tendenza ad assicurarsi un maggiore spazio interpersonale in difesa del proprio territorio. Lo stile aggressivo si caratterizza per una distanza troppo ridotta che esprime la tendenza ad affermare i propri diritti ignorando quelli altrui. Lo stile assertivo adegua la propria distanza interpersonale al tipo di relazione sociale. Questo risulta rendere più semplice il contatto e la comunicazione trasmettendo rispetto simpatia e apertura.

È fortemente correlata inoltre anche a variabili culturali.

Conclusioni

L’importanza del linguaggio non verbale risulta quindi essenziale per comprendere l’altro, il significato reale di ciò che ci sta dicendo. Anche se non è necessario utilizzare la parole possiamo capire le intenzioni che l’altro vuole comunicare tramite i suoi gesti, la posizione del suo corpo o il tono della sua stessa voce. Se riusciamo a prestare attenzione a questi livelli di comunicazione saremo in grado di contattare meglio l’altro nella nostra conversazione.

Tutto questo è importante nei giorni di oggi in cui siamo abituati a prestare attenzione solo alle parole che ci vengono dette. Se saremo in grado di non invadere lo spazio dell’altro e di svolgere dei gesti tranquilli e sereni potremo comunicare meglio le nostre intenzioni. Questi consigli sono molto utili per costruire una comunicazione più efficace.

Share Button
 
Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato su argomenti che esplorano la crescita personale ed emotiva, puoi seguirmi sulla pagina facebook “Psicologia“ , oppure aggiungermi su Facebook per sottopormi le tue curiosità e i tuoi dubbi.
Vuoi commentare e condividere con noi le tue esperienze ? Iscriviti al gruppo “Psiche e benessere
Se invece stai attraversando un periodo difficile e desideri parlare con uno psicoterapeuta contatta il nostro servizio di consulenza online
 

Commenti

commenti