Fine di una storia: 3 cose da non fare quando ci si lascia con qualcuno 

Lasciarsi fa sempre male, soprattutto se sei colui o colei che viene lasciato. Ma se non si vuoi soffrire ancora di più, ci sono 3 cose che non devi assolutamente fare, per non far sì che la tua situazione peggiori ulteriormente.

  • Primo: cercare l’altra persona
  • Secondo: cercare immediatamente un’altra persona
  • Terzo: cercare e fare paragoni

 

Fine di una storia. Prima cosa da non fare 

Cercare l’altra persona, dopo una rottura, è normale.

Non solo, molto spesso se sei stato lasciato è proprio il forte senso di perdita che esercita un’influenza molto forte, sul tuo comportamento. Inducendoti a non voler rompere, chiudere o accettare la chiusura.

Ed è l’abitudine a giocare un ruolo predominante. hai capito bene, l’abitudine di avere quella persona, sentirla, condividere un progetto, averla accanto, chiamarla, questa è una delle dinamiche più difficili da affrontare .

L’abitudine è difficile da rompere, e per questo tendi a rincorrere la persona che ti ha lasciato. Ma questo comportamento non ti porterà da nessuna parte.

 

Fine di una storia. Seconda cosa da non fare 

Rimetterti in gioco con altre persone, richiede un periodo di assestamento prima. 

Non solo perchè elaborare il rapporto chiuso richiede tempo, ma perchè potresti autosabotarti involontariamente. “Molte persone, nel momento in cui rompono con qualcuno, tornano di nuovo online”, ha detto Erika Ettin, coach di incontri, e fondatrice del sito di incontri A Little Nudge. “E non è qualcosa che consiglio, in quanto non ti dai il tempo di metabolizzare”.

Devi darti la possibilità di imparare dall’esperienza e piangere la fine della tua relazione. 

prenderti del tempo per te, ti permetterà effettivamente di ritrovare o ricercare passo dopo passo, quell’equilibrio dentro di te, capire nuovamente chi sei, capire cosa ti offre ciò che ti circonda, o cosa vuoi fare e chi vuoi essere.

Quindi fai un respiro profondo e prenditi del tempo.

Fine di una storia. Terza cosa da non fare 

Evita di confrontare la tua esperienza con quella di altre persone.

Tutti viviamo gli alti e bassi di una relazione in modo diverso, ma ancor di più la relazione stessa. E ciò vale anche per le rotture o le chiusure di un rapporto.

Persone possono elaborarlo in 17 giorni, altre in mesi, altre in anni. Se senti che, rispetto a persone o conoscenti nella tua stessa situazione, ci stai mettendo più tempo per superare la rottura e le emozioni di dolore, bhè… è del tutto normale.

Non puoi paragonarti a nessun altro, perché la tua esperienza sarà totalmente diversa.

Non paragonarti quindi agli altri, non conosci le loro storie, la loro capacità di rielaborazione, le motivazioni che hanno, o perché fanno quello che fanno. Non sai nulla della loro relazione. Tu, concentrati su di te. 

La persona più importante che devi recuperare e riscoprire. Psicologa Dr.ssa Ave

 

 

Guarda il mio canale YouTube

 

 

 

Leggi i miei post giornalieri su 

Istagram 

instagram psicologa ave giada

 

Guarda questa mia pagina su Facebook

facebook psicologa ave giada


 

Scarica i corsi gratuiti che ho creato su academy

Share Button
 
Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato su argomenti che esplorano la crescita personale ed emotiva, puoi seguirmi sulla pagina facebook “Psicologia“ , oppure aggiungermi su Facebook per sottopormi le tue curiosità e i tuoi dubbi.
Vuoi commentare e condividere con noi le tue esperienze ? Iscriviti al gruppo “Psiche e benessere
Se invece stai attraversando un periodo difficile e desideri parlare con uno psicoterapeuta contatta il nostro servizio di consulenza online
 
Leggimi su

Giada Ave Psicologa

Racconto di psicologia, pensieri, emozioni.
Esperta in depressione, ansia e come ricominciare dopo un momento difficile. Autrice del Libro "Ricomincio da me" e del sito www.avegiada.com
Leggimi su

Latest posts by Giada Ave Psicologa (see all)

Commenti

commenti