Distinguere un narcisista da una persona egocentrica in 4 mosse

Narcisismo ed egocentrismo condividono tra loro alcuni tratti comportamentali ma non sono la stessa cosa.

Tra le due definizioni ci sono delle divergenze, partendo da queste è possibile definire in modo preciso gli atteggiamenti di una persona per collocarla in uno dei gruppi.

Secondo lo psicologo Robert Taibbi esistono 4 elementi su cui ragionare per distinguere il narcisista da una persona egocentrica.

persona egocentrica

#Egocentrismo.

La ricerca scientifica ha dimostrato che i bambini a cui i genitori hanno fatto continuamente elogi tendono a diventare degli adulti egocentrici. Durante il periodo della crescita sentire ripetere da un adulto che sei speciale, ricevere una disciplina molle e poco strutturata, non educa all’autocritica e tende a ingigantire l’opinione che avremo di noi in futuro.

È come se al bambino mancasse il contraddittorio. Di conseguenza non lo imparerà ad accettare nemmeno in futuro fidandosi, perciò, ciecamente di se stesso, delle sue azioni e dei suoi pensieri diventando sordo ai consiglio o alle necessità degli altri.

Per quanto riguarda l’egocentrismo, il narcisisti e la persona egocentrica agiscono nello stesso modo.

 

#Empatia.

L’empatia è il primo aspetto che distingue un narcisista da una persona egocentrica. La persona egocentrica può provare empatia, il narcisista può solo fingerla.

Esiste una differenza pratica facilmente osservabile.

L’egocentrico quando agisce lo fa seguendo i suoi bisogni con scarsa attenzione per gli altri, le sue azioni però inevitabilmente hanno delle ripercussioni su chi lo circonda. Quando una persona importante per lui viene ferita da un suo comportamento, l’egocentrico comprende quel dolore e ne soffre. Questa emozione negativa lo spinge a modificare il suo comportamento per evitare di provocare un’altra volta sofferenza a qualcuno a lui caro.

Il narcisista agisce anche lui mettendo se stesso al centro di tutto, e come nel caso precedente i suoi comportamenti possono ferire gli altri. Tuttavia, a differenza dell’egocentrico, il narcisista è immune al dolore altrui perché incapace di provare empatia, ossia di identificarsi con le emozioni di chi lo circonda. Con intelligenza manipolatrice, può all’occorrenza fingere empatia in modo molto convincente, per suo tornaconto personale. Però solo a parole, non lo vedrai mai cambiare un comportamento per venire incontro ai tuoi bisogni.

#Stare al centro dell’attenzione.

Sia la persona egocentrica sia il narcisista hanno bisogno di stare al centro dell’attenzione. Quando sono in gruppo cercano sempre di portare la discussione su di sé. Sono quelle persone che commentano ogni tua affermazione con frasi del genere: “Anch’io una volta ho…”, “a me è successo di peggio…” o “anche un mio amico ha fatto…”.

La linea che separa il narcisista dall’egocentrico è l’ascolto degli altri. L’egocentrico è capace di ascoltare e di imparare dagli altri, anche se il suo fine è sempre quello di trovare un modo per mettersi in risalto. Il narcisista non ascolta nemmeno perché non considera proprio il suo interlocutore.

Nella pratica questo significa una cosa precisa, l’egocentrico vuole risaltare ma deve farlo in modo convincente perché si rende conto della persona che ha davanti e della sua opinione. Sta attento a quello che dice e negli anni può sviluppare anche una grande intelligenza sociale derivata dai costanti tentativi di raggiungere il suo scopo.

Il narcisista invece non considera proprio il suo interlocutore. Per questo i suoi gesti finalizzati a metterlo in risalto spesso sono scomposti o fuori luogo. Non ha bisogno di ricorrere a strategie per convincere gli altri di essere il migliore, perché nelle sua testa è già chiaro a tutti.

 

#Infrangere le regole.

L’ultima grande differenza è il rispetto delle norme. Non parliamo solo della legge costituzionale, ma anche delle morale condivisa dal proprio contesto sociale o dalla propria cerchia di persone intime. L’egocentrico le rispetta, il narcisista no perché si sente al di sopra di esse.

Chiariamo con un esempio. L’egocentrico quando è fidanzato non potrà resistere alla tentazione di sentirsi desiderato da altre persone, magari di flirtare con esse, ma quasi sicuramente non tradirà il suo partner, perché comprende bene quanto il suo tradimento lo ferirebbe. Il narcisista invece tradirà alla prima occasione e per quanto prometta di non farlo più, non riuscirà a smettere, perché non esistono emozioni al di fuori delle sue.

 

Share Button

Francesco Boz

Le cose vanno bene - rispondiamo sorridendo per rassicurare noi stessi

Commenti

commenti