Una bella bevuta e tutto andrà per il meglio:il dramma della fobia sociale

Bevo per sentirmi allegro, per avere il coraggio di dire a quella ragazza/o, che mi piace, ora posso guardare gli altri negli occhi e dire la mia opinione senza paura.

Questi sono le giustificazioni che un fobico sociale utilizza per darsi all’alcool, ma il problema è che l’utilizzo del bere non diviene più un episodio sporadico, ma la quotidianità.

Il fobico sociale per non affrontare gli eventi che lo spaventano, mette in atto strategie difensive, quali: comportamenti di protezione  evitamento, fuga.

Il dramma della fobia sociale ti porta a vivere una vita da segregato in casa, o comunque sia, da persona passiva e sottomessa, e quindi si ricerca nella sbornia una possibile soluzione.

Ma l’alcool rappresenta una tentata soluzione fallace che, nel tempo non fa altro che peggiorare la situazione, in quanto si rischia di cadere nel tunnel dell’alcolismo.

La soluzione migliore è rappresentata dal ricercare una soluzione al problema fobia sociale, inquadrandola come una patologia da curare, rivolgendosi ad un professionista preparato nel campo psicoterapeutico.

Se vuoi sapere come ho fatto io a vincere la fobia sociale, puoi cliccare qui

Contatta lo psicologo
fabiodesantispsicologo@gmail.com
3472404101

 

Share Button
 
Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato su argomenti che esplorano la crescita personale ed emotiva, puoi seguirmi sulle mie pagine di facebook “Psicologia“ e "Psiche e Sogno", oppure aggiungermi su Facebook per sottopormi le tue curiosità e i tuoi dubbi.
Vuoi commentare e condividere con noi le tue esperienze o avere il parere di uno psicologo o psicoterapeuta? Iscriviti al gruppo di Psiche “Psiche e benessere
 

Commenti

commenti