Le 36 domande che fanno innamorare gli sconosciuti

Lo psicologo Arthur Aron ha trovato 36 domande che possono portarti a innamorarti della persona a cui le fai. Nell’esperimento che ha fatto ci sono due sconosciuti che si siedono a un tavolo e iniziano a farsi queste domande. Uno legge la prima domanda a voce alta e l’altro risponde. Poi si scambiano e tocca a chi ha fatto la domanda rispondere. Vanno avanti così alternando chi inizia per trentasei domande. In questo modo ognuno risponde a tutte le domande e si risponde per gradi. Infatti le domande sono divise in 3 gruppi e man mano che si procede vanno a toccare temi e ricordi più privati e difficili da condividere.

L’idea alla base dell’esperimento disegnato da Aron è semplice. Lui sostiene che la vulnerabilità faciliti l’intimità tra due persone. “Uno degli schemi che si osservano nelle relazioni tra pari è l’iniziare a dare confidenza e raccontare agli altri aspetti e momenti privati della propria vita”. Lasciarsi andare può essere difficile. Soprattutto quando questo ci rende vulnerabili. Quest’esperimento è stato pensato apposta per forzare questi normali meccanismi, un passo alla volta.

Dopo che entrambi hanno risposto a tutte le 36 domande si passa alla parte finale. L’ultimo compito è quello di fissarsi negli occhi per 4 minuti.

Vuoi sapere quali sono le trentasei domande? Le trovi qua sotto. Prima però ci tengo a specificare due cose.

In primo luogo lo scopo della ricerca era di sviluppare intimità tra le persone non di farle innamorare. Inoltre i soggetti dell’esperimento erano studenti di psicologia volontari, quindi non ci sono state malevoli manipolazioni di qualche povero sventurato.

Quello che è successo dopo però è curioso. Infatti dopo il primo esperimento condotto da Arthur, una delle coppie che hanno partecipato all’esperimento si è sposata. Coppia di persone che prima di sedersi a un tavolo a farsi queste domande non si era mai vista prima.

 

Ed ecco la lista delle domande:

Primo gruppo

  1. Potendo scegliere chiunque al mondo, chi vorresti avere come ospite a cena?
  2. Ti piacerebbe essere famoso? In che modo?
  3. Prima di fare una telefonate ripassi mai quello che devi dire? Perché?
  4. Quale sarebbe un giornata “perfetta” per te?
  5. Quand’è l’ultima volta che hai cantato da solo? E a qualcun altro?
  6. Se potessi vivere fino a 90 anni e mantenere la mente oppure il corpo di un trentenne per gli ultimi 60 anni della tua vita, quale sceglieresti?
  7. Hai un presentimento di come morirai?
  8. Nomina 3 cose che tu e il tuo partner (dell’esperimento, ndr) avete in comune
  9. Qual è la cosa per cui sei maggiormente grato?
  10. Se potessi cambiare qualsiasi cosa di come sei stato cresciuto, cosa sarebbe?
  11. Prenditi 4 minuti e racconta all’altro una storia della tua vita con quanti più dettagli possibili
  12. Se ti potessi svegliare domani con un’abilità o qualità nuova, quale sarebbe?

Secondo gruppo

  1. Se una sfera di cristallo ti potesse dire la verità su di te, la tua vita, il futuro o qualsiasi altra cosa, cosa vorresti sapere?
  2. C’è qualcosa che sogni di fare da tempo? Come mai non l’hai fatto?
  3. Qual è stato il più grande risultato della tua vita?
  4. A cosa dai più significato in un’amicizia?
  5. Qual è il tuo ricordo più caro?
  6. Qual è il tuo ricordo più terribile?
  7. Se sapessi centro un anno morirai all’improvviso, cambieresti qualcosa nel modo in cui stai vivendo?Perché?
  8. Che cosa significa per te l’amicizia?
  9. Che ruolo hanno l’amore e l’affetto nella tua vita?
  10. Condividi un aspetto dell’altro che consideri essere una caratteristica positiva. Fatelo per 5 caratteristiche.
  11. Quanto vicina e calorosa è la tua famiglia? Pensi che la tua infanzia sia stata più felice di quella della maggior parte delle persone?
  12. Com’è la tua relazione con tua madre?

Terzo gruppo

  1. Fai tre affermazioni usando il pronome ‘noi’. Ad esempio, ‘noi siamo entrambi in questa stanza provando…’
  2. Completa la frase: ‘Io avrei voluto avere qualcuno con cui condividere…’
  3. Per favore condividi un’informazione che sarebbe importante che l’altro sapesse, se dovesse diventare un tuo caro amico.
  4. Di al tuo partner che cosa ti piace di lui. Sii onesto questa volta, dicendo cose che non diresti a una persona appena conosciuta.
  5. Condividi un momento imbarazzante della tua vita.
  6. Quand’è stata l’ultima volta che hai pianto di fronte a un’altra persona? E da solo?
  7. Di al tuo partner una cosa che ti piace già di lui/lei.
  8. Che cosa, se c’è, è troppo serio per scherzarci sopra?
  9. Se morissi questa sera senza poter parlare con nessuno, che cosa rimpiangeresti di più di non aver detto? Perché non l’hai ancora detto?
  10. La tua casa con tutti i tuoi averi, prende fuoco.Dopo aver salvato i tuoi cari e i tuoi animali domestici hai tempo per salvare solo un’altra cosa. Che cosa salveresti? Perché?
  11. Saresti turbato maggiormente dalla morte di quale dei tuoi familiari?
  12. Condividi un tuo problema personale e chiedi aiuto al tuo partner su come lo gestirebbe. Inoltre, chiedigli di dirti cosa sembri provare riguardo a questo problema.
Share Button
 
Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato su argomenti che esplorano la crescita personale ed emotiva, puoi seguirmi sulla pagina facebook “Psicologia“ , oppure aggiungermi su Facebook per sottopormi le tue curiosità e i tuoi dubbi.
Vuoi commentare e condividere con noi le tue esperienze ? Iscriviti al gruppo “Psiche e benessere
Se invece stai attraversando un periodo difficile e desideri parlare con uno psicoterapeuta contatta il nostro servizio di consulenza online
 

Francesco Sanavio

Psicologo at ULSS 6 e ITC
Psicologo laureato all’Università San Raffaele di Milano, ha trascorso un anno all’estero con una borsa di studio presso l’Università Autonoma di Barcellona. Ha continuato gli studi con un Master sulle Dipendenze e la Specializzazione in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale.

Ha lavorato all’Istituto Beck di Roma e in seguito presso il Bio Behavioral Institute di New York. Ritornato a Padova lavora presso ITC – Istituto di Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale e l'Unità Operativa di Sanità Penitenziaria della ULSS 6.

Collabora in progetti di ricerca con la Sigmund Freud University di Milano, l’Università di Padova e diverse fondazioni.

Membro di diverse società scientifiche nazionali e internazionali, ha presentato ricerche a congressi e curato traduzioni italiane di libri su disturbi poco conosciuti.

Latest posts by Francesco Sanavio (see all)

Commenti

commenti

Tags: