14 segnali per capire se ti stanno mentendo

mentendo

Brightest Hour: siamo in diretta con Francesco Boz, autore per Le Iene, fondatore della pagina l'Oltreuomo e Psiche.org.

Pubblicato da TEDxTreviso su Mercoledì 29 aprile 2020

Non è possibile determinare con certezza se una persona sta mentendo o meno. Tuttavia esistono alcuni segnali che possono farci dubitare dell’onestà del nostro interlocutore.

Scopriamoli insieme.

#1 Si schiarisce la gola.

La risposta “Fight or Flight” si attiva automaticamente quando ci sentiamo minacciati, è il nostro corpo che si prepara alla lotta o alla fuga. Anche l’individuo che mente attiva questo tipo di risposta. I cambiamenti psicofisiologici legati a questa attivazione sono molteplici e producono alcuni effetti rilevabili ad occhio nudo. Ad esempio l’inibizione della produzione di saliva genera nel bugiardo il bisogno di schiarirsi la gola.

#2 Difficoltà a deglutire.

Per la stessa ragione, scarsità di saliva, il bugiardo fa fatica a deglutire.

#3 Movimenti innaturali della mascella.

Alcuni bugiardi aprono la bocca e fanno scivolare la mandibola avanti e indietro. Questo movimento aumenta la produzione di saliva.

#4 Il movimento degli occhi.

Normalmente le persone guardano negli occhi il loro interlocutore mentre parlano. Chi mente evita il contatto oculare e tende a posare lo sguardo sull’ambiente circostante, quasi come se inconsapevolmente cercasse un’alternativa o una via di fuga dalla vostra discussione.

#5 Il movimento dei piedi.

Spesso i bugiardi muovono le gambe e posizionano i piedi come se fossero sul punto di partire. Anche in questo caso il desiderio inconsapevole è quello di fuggire dal discorso e gli arti si preparano per accontentarlo.

#6 Mancanza di gestualità empatica.

Mentendo la naturale gestualità cambia. Appare più controllata, poco fluida e addirittura forzata. Il bugiardo cerca di riprodurre i gesti che sa di fare quando parla, ma il tentativo di controllare un gesto automatico crea un effetto percepibile dall’esterno.

Continua a leggere…

Share Button
 
Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato su argomenti che esplorano la crescita personale ed emotiva, puoi seguirmi sulla pagina facebook “Psicologia“ , oppure aggiungermi su Facebook per sottopormi le tue curiosità e i tuoi dubbi.
Vuoi commentare e condividere con noi le tue esperienze ? Iscriviti al gruppo “Psiche e benessere
Se invece stai attraversando un periodo difficile e desideri parlare con uno psicoterapeuta contatta il nostro servizio di consulenza online
 
Francesco Boz
Follow me

Commenti

commenti