10 sensazioni che solo chi si sente solo può comprendere

Chi oggi si sente solo è forse più normale di chi si fa fregare dalla falsa socialità. Ma la consapevolezza di qualcuno non è mai stata motivo di redenzione né di benessere. Troppo spesso l’eccesso di consapevolezza causa turbamenti dell’animo.

La capacità di stare soli è molto nobile, ma non può risolvere tutta la vita, per definire noi stessi e sfruttare al massimo tutte le potenzialità del nostro percorso terreno abbiamo bisogno degli altri uomini. Da soli siamo troppo indiscutibili per crescere e per esplorare nuovi punti di vista.

Alcune persone, un po’ per scelta un po’ per caso e un po’ per necessità, non riescono a instaurare legami validi con le altre persone. O magari ci riuscivano e oggi per qualche motivi non ci riescono più.

Qui di seguito elencheremo le principali sensazioni esperite da chi si sente solo, in modo che ci si possa unire tutti sotto un’unica realtà. Forse compredere che non siamo soli con questi pensieri servirà a trasformare tante solitudini in una grande socialità.

chi si sente solo

Brightest Hour: siamo in diretta con Francesco Boz, autore per Le Iene, fondatore della pagina l'Oltreuomo e Psiche.org.

Pubblicato da TEDxTreviso su Mercoledì 29 aprile 2020

10 sensazioni che solo chi si sente solo può comprendere

 

#1 Fai tutto da solo e ti senti isolato dagli altri

La maturità significa indipendenza. Crescendo hai imparato a non dover contare sugli altri ma questo ti ha allontanato da tutti. Ripensi con nostalgia a quando telefonavi alla tua compagna di classe per farti aiutare con i compiti di latino. Ora non hai più bisogno di aiuto per nulla, avresti bisogno di avere bisogno.

 

#2 Realizzi di avere qualche conflitto irrisolto con te stesso

Passi molto tempo ad ascoltare le sensazioni che sgorgano dal tuo corpo e dalla tua psiche. Non sono tutte positive, alcune cose ti preoccupano. È così per tutti, ma tu non hai qualcuno con cui distrarti per non pensarci.

 

#3 Hai il forte desidero di chiudere certe relazioni

Più passa il tempo è più ti rendi conto di avere sempre più conoscenti e sempre meno amici. Questo pensiero ti ferisce e vorresti escludere dalla tua vita gran parte di quei conoscenti.

 

#4 Non ti fidi della gente

È come se nella tua testa suonasse l’allarme ogni volta che qualcuno dice qualcosa che reputi una enorme sciocchezza. Non riesci a convivere con la naturale ipocrisia degli uomini.

#5 Ti annoi

Non sei proprio soddisfatto della tua vita, è come se mancasse ancora qualcosa da realizzare. Una specie di vuoto emozionale che non sai come riempire.

 

#6 Spesso il tuo umore è negativo

Non sei depresso e fai bene tutto quello che fai. Però ti mancano i picchi di gioia a cui eri abituato quando eri più giovane.

 

#7 Ti manca sempre il tempo

La solitudine amplifica la percezione del tempo. Gli altri ci distraggono, tu invece sei sempre attento allo sgocciolare dei minuti. Ma il tempo non si può controllare e la consapevolezza di esso significa subirlo. Per te è come se il tempo non fosse mai abbastanza.

 

#8 Rimpiangi gli errori del passato

Ripensi spesso al passato e ripercorri mentalmente i grandi bivi della tua vita. Molte cose potevano andare diversamente.

 

#9 Ti mancano la tua infanzia o adolescenza e la vita in famiglia

Era bello quando le responsabilità erano leggerissime e c’era sempre qualcuno che ti aiutava a crescere.

 

#10 Sei ansioso per il tuo futuro

Il passato era bello, il presente è difficile, se non inverto il trend il futuro sarà terribile. Questo pensiero ti causa molta ansia. Ma poi interroghi te stesso e capisci che per quanto possa essere difficile, non ti manca niente per riuscire ad affrontarlo.

 

Share Button
 
Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato su argomenti che esplorano la crescita personale ed emotiva, puoi seguirmi sulla pagina facebook “Psicologia“ , oppure aggiungermi su Facebook per sottopormi le tue curiosità e i tuoi dubbi.
Vuoi commentare e condividere con noi le tue esperienze ? Iscriviti al gruppo “Psiche e benessere
Se invece stai attraversando un periodo difficile e desideri parlare con uno psicoterapeuta contatta il nostro servizio di consulenza online
 
Francesco Boz

Commenti

commenti