10 cose che le persone mentalmente forti non fanno

Curare il proprio fisico non significa solo fare sport. Qualunque professionista del fitness potrà confermare che la prima cosa da fare per migliorare la forma fisica è eliminare le cattive abitudini. Perché solo in un regime di vita sana l’allenamento può aiutare il corpo a migliorare le sue prestazione, in caso contrario le cattive abitudini assorbono ogni sforzo impedendo ai risultati di emergere.

Con il pensiero il discorso non cambia. Allenare la propria mente per cercare di renderla più forte non può prescindere da una prima fase, in cui prendiamo coscienza delle nostre cattive abitudini mentali e cerchiamo di eliminarle.

Pensieri improduttivi, comportamenti disfunzionali ed emozioni distruttivi sono atteggiamenti mentali che le persone mentalmente forti hanno eliminato.

Vediamo nel dettaglio quali sono le cattive abitudini psicologiche da eliminare per rinforzare la nostra mente.

persone mentalmente forti

#1 Perdere tempo a commiserarsi.

Molti problemi nella vita sono inevitabili, accadono oltre la nostra possibilità di controllo. Piangere noi stessi invece è una scelta, ed è una scelta molto dispendiosa in termini di energie mentali. L’autocommiserazione produce sensazioni molto dolci di tranquillità perché sposta la responsabilità da noi verso qualcosa di esterno. Però non produce cambiamento, genera solo un pensiero che si avvita su se stesso, occupa la mente con qualcosa di irrilevante proprio nel momento in cui dovrebbe essere impegnata a cercare nuove soluzioni a un situazione negativa.

#2 Gettare via il proprio potere.

Ogni volta che consideriamo gli altri la causa della nostra condizione, stiamo dando loro potere togliendolo a noi stessi. Se la causa del mio malessere è mia madre solo lei potrà farlo cessare. Se vado da un terapista è per delegargli la responsabilità dei miei problemi. Voglio un farmaco che faccia cessare all’istante ogni malessere. Ogni delega verso l’esterno ci rende mentalmente più deboli.

#3 Evitare le sfide.

Ogni cambiamento avviene quando si abbandona la propria zona di comfort. Evitare ogni sfida può sembrare una strategia intelligente se lo status quo ci appare soddisfacente, ma si tratta di una debole illusione. Niente continua immutabile per sempre ed è molto raro che il tempo migliori le cose. Essere delle persone mentalmente forti significa prima di tutto partecipare attivamente ai propri cambiamenti.

#4 Perdere tempo su ciò che non puoi controllare.

A volte fa piacere investire le proprie energie mentali nell’immaginare come sarebbero andate le cose se avessimo scelto diversamente. È un esercizio di stile che non ha niente a che vedere con la realtà, ma proprio perché rimane sotto il dominio della fantasia ci piace molto giocarci. Non c’è niente di male, a meno che non diventi l’unico tipo di pensiero su cui investiamo il nostro tempo. Il passato è passato, non possiamo controllarlo, dobbiamo analizzare il presente e agire su di esso.

#5 Preoccuparsi di piacere agli altri.

Se l’uomo fosse costruito in serie come tanti robot annullando così la variabilità individuale tra le persone, probabilmente verrebbe fornito un libretto d’istruzioni con le dieci cose da fare per piacere agli altri. Per ora non è così e siamo tutti diversi, con gusti diversi. Non piacerai mai a tutti, per questo ci sono alcune persone nel corso della tua vita che puoi chiamare amici, sono le persone a cui piace per come sei.

#6 Avere paura di prendere qualche piccolo rischio calcolato.

A volte ci si può solo buttare, è troppo presuntuoso pensare di avere sempre il controllo totale su ogni cosa. Sono proprio i piccoli rischi calcolati che rendono unica la nostra vita. Dovremmo smettere di esaltare il rischio e focalizzare la nostra attenzione sui possibili vantaggi delle nostre scelte rischiose.

#7 Fare lo stesso errore più e più volte.

Imparare non significa solo apprendere nuovi pattern comportamentali, significa soprattutto evitare di ripercorrere strade che ci hanno visto già a occhi bassi. È importante memorizzare gli errori per superarli cambiando all’interno dell’equazione alcuni valori.

#8 Concentrarsi sul successo degli altri.

Il successo degli altri è il risultato visibile a tutti di un percorso personale privato. A volte sembra che una cosa impalpabile come il talento possa da solo giustificare il successo di qualcuno. Non è quasi mai così, quello che sta dietro una vittoria è sempre il duro lavoro. Le persone mentalmente forti non guardano il successo degli altri, guardano la fatica che hanno fatto è si preparano a fare altrettanto o di più.

#9 Gettare la spugna dopo un fallimento.

La mentalità Europea tende a stigmatizzare i fallimenti, chi non è riuscito una volta è probabile che fallirà ancora. Nulla di più sbagliato. È molto probabile che le persone imparino dai loro errori e al secondo tentativo riescano a migliorare la loro performance voltando l’insuccesso in un successo.

#10 Aspettarsi risultati immediati.

Me lo diceva sempre la mia maestra delle elementari, presto e bene non vanno assieme.

 

Something is wrong.
Instagram token error.
Load More

 

Bibliografia

13 THINGS MENTALLY STRONG PEOPLE DON’T DO – Amy Morin

Share Button
 
Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato su argomenti che esplorano la crescita personale ed emotiva, puoi seguirmi sulla pagina facebook “Psicologia“ , oppure aggiungermi su Facebook per sottopormi le tue curiosità e i tuoi dubbi.
Vuoi commentare e condividere con noi le tue esperienze ? Iscriviti al gruppo “Psiche e benessere
Se invece stai attraversando un periodo difficile e desideri parlare con uno psicoterapeuta contatta il nostro servizio di consulenza online
 

Francesco Boz

Le cose vanno bene - rispondiamo sorridendo per rassicurare noi stessi

Commenti

commenti