10 cose che facciamo per reprimere i nostri veri sentimenti

In un mondo che continua a chiederci di essere forti, di mostrarci forti e di non lasciarci andare alla tentazione dell’emotività, le persone più sensibili sono costrette a nascondere i veri sentimenti che provano.

Non si tratta di una richiesta esplicita ma di una subdola condizione esistenziale alla quale non c’è modo di sottrarsi. Mostrare quello che abbiamo dentro è un po’ volgare. Sembra paradossale vista la diffusione dei social media, strumenti che si nutrono di voyerismo ed esibizionismo, ma pensandoci meglio è logico. Sui social tutti noi mostriamo solo quella parte di noi che decidiamo di svelare, diciamo che sono un ambiente controllato. Nella vita vera no, non possiamo fingere di essere diversi da quello che siamo realmente, soprattutto quando si tratta di emozioni.

Allora mettiamo in atto dei comportamenti per reprimere i nostri veri sentimenti. E gli altri non capiscono che se ci comportiamo in quel modo è per nascondere cosa abbiamo dentro.

reprimere i nostri veri sentimenti

10 cose che facciamo per reprimere i nostri veri sentimenti

 

#1 Ci prendiamo cura degli altri

Di chiunque altro, pur di non pensare a noi. È molto più facile gestire le emozioni di un’altra persona che le proprie.

 

#2 Scompariamo dalle loro vite per lunghi periodi

Quando una persona scatena in noi sentimenti molto forti le scelte sono due: restare e confrontarsi con quei sentimenti o scappare e tornare quando si saranno placati.

 

#3 Ci teniamo impegnati

Il lavoro è il modo migliore per liberare la mente dalle emozioni superflue. Ma diventare dipendenti dal lavoro non risolve nulla e quelle emozioni restano aperte.

 

#4 Continuiamo a ripetere che tutto va bene

Negare ogni tipo di sussulto emotivo. Anche quando il nostro cuore grida cosa proviamo a tutti.

 

#5 Sviluppiamo ansie irragionevoli

Molte emozioni non hanno nome, non hanno causa e non hanno soluzione. O meglio, non riusciamo a trovare queste tre cose. Allora ci inventiamo altri motivi per giustificare il nostro stato d’animo.

 

#6 Guardiamo il lato positivo delle cose

Nulla è peggio che essere compatiti da un amico. Supponiamo ci chieda come stiamo dopo un brutto evento, la cosa migliore da fare è fingere di aver trovato del buono anche nel dramma. È quello che farebbero le persone forti.

 

#7 Pianifichiamo tutto con largo anticipo

L’unico modo per gestire le emozioni è non farsi cogliere di sorpresa dalla vita. Pianificare pianificare e ancora pianificare.

 

#8 Frequentiamo le persone sbagliate

Sai già che con quel ragazzo o quella ragazza non può funzionare. Per questo esci con lui. Così non hai niente da perdere.

 

#9 Non prendiamo nulla sul serio

Nel senso che demoliamo l’importanza delle cose, ridendoci su. Perché se non ci si può ridere significa che si tratta di qualcosa di veramente serio e non vogliamo fare i conti con la realtà.

 

#10 Ci mostriamo freddi e privi di emozioni

Cioè il contrario di quello che siamo. La verità è che non esiste nessuno incapace di provare emozioni, nemmeno gli psicopatici. Più una persona cerca di mostrarsi impassibile e più grande sarà lo sconvolgimento emotivo dentro di lei.

Share Button
 
Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato su argomenti che esplorano la crescita personale ed emotiva, puoi seguirmi sulle mie pagine di facebook “Psicologia“ e "Psiche e Sogno", oppure aggiungermi su Facebook per sottopormi le tue curiosità e i tuoi dubbi.
Vuoi commentare e condividere con noi le tue esperienze o avere il parere di uno psicologo o psicoterapeuta? Iscriviti al gruppo di Psiche “Psiche e benessere
 

Francesco Boz

Le cose vanno bene - rispondiamo sorridendo per rassicurare noi stessi

Commenti

commenti