10 cose che abbassano la tua autostima e non lo sai

L’autostima è la valutazione che diamo di noi, oltre che a noi stessi, anche agli altri.

Il giudizio di valore su di sé può essere più o meno fluido, variabile.

L’autostima può muoversi quindi su una dimensione più elastica o più rigida, questo dipende dalla capacità che l’immagine di noi ha di mutare.

Da un lato, le oscillazioni della nostra autostima sono sane, ci assicurano una buona capacità di movimenti evolutivi, spingendoci ad apprendere per prove ed errori, dall’altro sono una potenziale fonte di instabilità, questo aspetto per molti versi è connesso alla complessità della nostra struttura di personalità.

Inoltre più dipendi dal consenso degli altri più la tua autostima sarà variabile perché ovviamente, buona parte di essa non è sarà il tuo controllo.

Gli altri possono esprimere su di te giudizi positivi e negativi, qui risiede il cortocircuito che va poi a proiettarsi anche sul sistema che usi per attribuire valore a te stesso.

10 cose che abbassano la tua autostima e non lo sai

#1. Avere spesso la casa in disordine. Il luogo in cui viviamo si riflette su di noi, nel bene e nel male, alzando o abbassando le nostre energie.
#2. Andare sempre di fretta. «Il senso della nostra vita è il cammino, non la meta. Perché ogni risposta è fallace, ogni appagamento ci scivola tra le dita, e la meta non è più tale appena è stata raggiunta». (Arthur Schnitzler)
#3. Non riflettere mai sul tuo senso del limite. Questo rischia di fare in modo che siano i fatti che ti capiteranno a obbligarti a farlo.
#4. Anteporre i bisogni degli altri ai tuoi. Se gli altri non fanno altrettanto?
#5. Regalare a qualcun altro qualcosa che mai doneresti a te stesso. Puoi essere solo tu il centro del tuo sistema solare.
#6. Avere un’attitudine costante alla rinuncia e allo sforzo. Quali traguardi potrai continuare a raggiungere se continui a non premiarti mai?
#7. Non riuscire a liberarti dei vecchi vestiti che non indossi più da anni. Gli armadi funzionano come pericolose sabbie mobili che ti bloccano in un passato che non tornerà più.
#8. Sorridere di chi è fissato con il fisico e l’alimentazione perché si tratta di cose che per te non sono poi così importanti. Sei certo che non siano importanti?
#9. Sentirti in colpa quando ti rendi conto che stai oziando. L’ozio è una fonte importante di energia per la tua creatività.
#10. Renderti conto di essere una persona tendenzialmente distratta e non fare nulla per migliorarti. Ogni piccolo errore sarà un piccolo fallimento, che coinciderà con un piccolo abbassamento del valore che attribuisci a te stesso.

www.spazidicostruzione.it

Gaia Berio – psicologa psicoterapeuta – Genova Arenzano On-Line – 348 6028718 – 371 3095423

Hai bisogno di aiuto?

Share Button
 
Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato su argomenti che esplorano la crescita personale ed emotiva, puoi seguirmi sulla pagina facebook “Psicologia“ , oppure aggiungermi su Facebook per sottopormi le tue curiosità e i tuoi dubbi.
Vuoi commentare e condividere con noi le tue esperienze ? Iscriviti al gruppo “Psiche e benessere
Se invece stai attraversando un periodo difficile e desideri parlare con uno psicoterapeuta contatta il nostro servizio di consulenza online
 
seguimi

Gaia Berio

Sono psicologa e psicoterapeuta ad approccio sistemico-relazionale. Da più di un anno mi occupo della consulenza psicologica a distanza per psiche.org. Lavoro molto con le coppie e uso l'ipnosi nei percorsi di psicoterapia.
seguimi

Commenti

commenti